• Luglio 09, 2020, 03:43:09 am

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Autore Topic: Terremoto e tsunami in Giappone  (Letto 14740 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Alyssa

  • Full Member
  • Member
  • ******
  • Post: 161
    • Mostra profilo
Re: Terremoto e tsunami in Giappone
« Risposta #30 il: Marzo 17, 2011, 23:19:54 pm »
Sarebbe ora, per il governo Giapponese, si alzare le mani, ammettere che la situazione è ingestibile a livello locale e chiedere quindi aiuto a gran voce un aiuto tempestivo della comunità internazionale...temporeggiare non può che render le cose peggiori di quanto già sono... se non ammettono la "sconfitta" non riceveranno mai tutto l'aiuto che necessitano...
Sono stufa di esserer Watson, voglio diventare Holmes!!!!

Anch'io voglio qualcuno che mi regali un palloncino!!!!!

Offline Ayukawasan

  • Anomalia di Matrix in prestito a SAIt
  • Hero Member
  • *
  • Post: 560
  • Cuore di Tenebra
    • Mostra profilo
Re: Terremoto e tsunami in Giappone
« Risposta #31 il: Marzo 18, 2011, 07:59:23 am »
Citazione
Paradossalmente credo che stiano facendo meglio loro rispetto a quello che hanno fatto i nostri politici a L'Aquila Sad
Comunque la situazione non è paragonabile a quello che è successo a L'Aquila.
Perchè per quanto riguarda gli aiuti, la Protezione Civile, la Croce Rossa Italiana e le altre organizzazioni di volontariato non cè niente da dire.
Sono stati solerti ed efficienti coprendo in un tempo ragionevole, tutta l'area colpita.
Per quanto riguarda il dopo (ricostruzione), sicuramente lo Stato ma io ci metto pure la Regione, potrebbe gestire la cosa meglio, anche se cè un discorso più ampio da fare, ma andremmo fuori discorso.

Ora le proporzioni con il Giappone sono gigantesche.
E le risorse di uomini e mezzi non sono sufficenti.
In più,con il problema nucleare tendono più a suggerire l'evacuazione, e chissà se potranno e quando, andare unità uomini da altre nazioni a dare una mano.

C'è veramente la spada di Damocle in queste ore sul Giappone.



Grazie, Manu, hai esemplificato alla perfezione il senso del mio post.
La preghiera era affinchè i politici giapponesi capissero che la macchina degli aiuti internazionali, messa in stand-by dai vertici politici subito dopo lo tsunami sarà figlia dell'orgoglio e compostezza giapponesi, ma è stata una mossa erronea. Ieri in tardi serata ho seguito un servizio su rai2, dove stavano intervistando un responsabile del CNR...e le sue parole sono state corrette: ormai, dopo una settimana, gli aiuti non potranno che concentrarsi su salvaguardare la salute degli sfollati, dei "sopravvissuti"...perchè dal mare di fango lasciato dallo tsunami e dai cumuli di macerie frutto del terremoto, dubito si possano estrarre ancora persone vive. In questo senso, i politici giapponesi hanno peccato di presunzione. Efficienza massima nell'insegnare "come salvarsi", ma sul piano dell'organizzazione degli aiuti immediati alla popolazione hanno sopravvalutato le loro strutture, ictu oculi insufficienti e carenti. La Protezione Civile, la CRI ecc..in Italia, a L'Aquila sono stati tempestivi ed efficienti... quindi, speriamo ora che gli aiuti internazionali riescano a tutelare la salute delle persone e dell'ambiente.

Certo, sul discorso ricostruzione...ecco, su quel discorso, in Italia, stendiamo un velo pietossissimo. In quel caso, i nostri politici dovrebbero mettersi tutte e due le mani sul cuore..stringere e stringere e levarsi dai piedi...
"Capitano, ci sono cose che non possono essere controllate, ma vanno vissute. Solo il tempo, porterà le sue risposte" V.H.F.

"You say you'll give me / Eyes in a moon of blindness / A river in a time of dryness / A harbour in the tempest / But all the promises we make, from the cradle to the grave / When all I want is you" (All I want is you - U2)

"Signorina, mi mostri la strada più breve per il suo cuore. Esproprio e demolisco il muro lì dentro. E sfratto pure gli spiriti malvagi..." (ACH)

Frasi celebri: 1. Pattumiera yuri permettendo e... 2. Abusivo vista fiordo.

Offline Haruka

  • Yuri vibes metal detector! òo
  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 3960
  • THIS is the Freedom to be YURIself!
    • Mostra profilo
    • ShoujoaItalia
Re: Terremoto e tsunami in Giappone
« Risposta #32 il: Marzo 18, 2011, 16:39:32 pm »
Il problema è che il proverbiale orgoglio giapponese rischia di creare un disastro ambientale di portata immane, con la questione di Fukushima ancora, tristemente, aperta.

Poco fa leggevo un articolo in cui le autorità giapponesi avrebbero alzato il livello del disastro da 4 a 5. Ora, in tutta onestà, io ho troppa confusione in testa per poter cogliere la differenza fra Chernobyl e Fukushima e la confusione non è dovuta al fatto che non capisco quel che leggo, ma che ci sono troppe notizie discordanti che si rincorrono per il web.

A mio parere, quello che si sa, lo si sa di per certo solo riguardo Chernobyl: unico caso in cui c'è stata la fusione completa del nocciolo con dispersione nell'ambiente di una quantità mortale di radiazioni. Paragonare le due cose è possibile? Il problema è la totale assenza di trasparenza: è vero, a Fukushima non c'è stata (ma ne siamo certi???) un'esposizione dei noccioli con l'atmosfera, ma chi è in grado di dire che cosa sta accadendo dentro ben 4 diversi reattori della centrale? I buchi nelle strutture ci sono e basta fare una ricerca in rete per accorgersi delle loro dimensioni, quindi...

Inoltre, è di oggi è la notizia che probabilmente a Fukushima verranno adottate le stesse misure utilizzate a Chernobyl (ma va?), cioè chiudere in sarcofaghi di cemento i 4 reattori. La mia sensazione? Che la fusione ci sia stata o sia in atto, che la situazione non sia più gestibile, e che questo sia l'unico modo per insabbiare definitivamente tutto. Il che a me fa dire che forse i danni *attuali* non sono paragonabili a quelli di Chernobyl - ma questo lo dirà solo il tempo - resta il fatto che come danni potenziali stiamo parlando di un incidente grave 4 volte più di Chernobyl, perché una volta sigillati i reattori, è chiaro che non ci sarà più modo per evitare la fusione - ammesso, ripeto, non sia già avvenuta - delle barre di uranio.

In pratica, la Terra si ritroverà con altre quattro ferite letali da guardare a vista per il resto... dei giorni dell'umanità?

Tristezza... tristezza infinita...


"Se metti un muro dentro il tuo cuore, gli spiriti malvagi useranno quel muro per crearsi un nido..."
"Anything that's worth having, is sure enough worth fighting for." - C. Cole

Offline AnimeJap81

  • Colei che ha visto la luce. Anzi 3.
  • Hero Member
  • *
  • Post: 1524
  • "Shiznat & Marina Ranieri & PEPSI Obsessed O_o"
    • Mostra profilo
Re: Terremoto e tsunami in Giappone
« Risposta #33 il: Marzo 19, 2011, 01:18:51 am »
dio santo... -_-
Sono negativa, sono pessimista... ma... tutte ste cose che stan accadendo, mi fanno pensare a tutti quei famosi discorsi sul 2012 e via discorrendo... siamo veramente arrivati alla frutta, me sa... -_-
Una luce in questa vita difficile, questo forum... Grazie!

Un'altra luce si è accesa: Bentornato Sheva!

Terza luce: MARINA/ALESSIA!!!!!!

Offline luissy

  • Full Member
  • Member
  • ******
  • Post: 118
  • 1 gg farò anche io 1 foto figherrima come qst *_*
    • Mostra profilo
Re: Terremoto e tsunami in Giappone
« Risposta #34 il: Marzo 19, 2011, 10:55:14 am »
..ragazze ancora nessuna notizia da parte dei/le nostri/e beniamini/e dispersi/e?..

Offline jaycee

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 346
    • Mostra profilo
Re: Terremoto e tsunami in Giappone
« Risposta #35 il: Marzo 19, 2011, 14:06:04 pm »
<DIV>dio santo... -_-</DIV><DIV>Sono negativa, sono pessimista... ma... tutte ste cose che stan accadendo, mi fanno pensare a tutti quei famosi discorsi sul 2012 e via discorrendo... siamo veramente arrivati alla frutta, me sa... -_-</DIV>

i maya hanno parlato di un grande cambiamento, non hanno mai detto che sarebbe finito il mondo XD ecco, su questo posso essere d'accordo: più movimento da parte delle tettoniche e quindi più attività sismica e/o vulcanica. certo che è comunque sconvolgente...
sono riuscito a leggere molti manga yuri in streaming da qui http://www.mangafox.com/


Offline stich77

  • Nostra Signora degli Arrosticini
  • Sr. Member
  • *
  • Post: 412
    • Mostra profilo
Re: Terremoto e tsunami in Giappone
« Risposta #36 il: Marzo 19, 2011, 22:35:48 pm »
è un bel messaggio che la dice lunga sulle capacità e la volontà di un popolo straordinario nonostante quello che ha vissuto nella sua storia recente.
Ho fiducia in loro.
Grazie per questa splendida vignetta (mi riferisco a quella postata da manu).

Per il resto, quasi cinicamente forse, ma soprattutto da appassionata di fumetto, mi chiedo cosa produrrà questa tragedia nella cultura "manghistica", cosa la sensibilità culturale di un meraviglioso popolo riuscirà a ricavare da questa drammatica esperienza. Il mio pensiero va alle splendide tavole di Tsukasa Hojo sul dramma della guerra mondiale, forse le uniche che, in tutta la mia vita, mi hanno davvero commossa, ma non solo, perchè come sapete bene voi tutti, la tragedia nucleare è sottilmente presente in buona parte della produzione culturale giapponese.
La capacità di rielaborare un dramma e farne il fondamento di arte e riflessione è dimostrazione della grande cultura dei giapponesi, troppo spesso rappresentata secondo stereotipi da noi occidentali (e gli articoli usciti in questi giorni sui giornali, per quanto sotto l'impulso delle più nobili intenzioni ne sono un esempio che spesso mi infastidisce persino).
Leggendo tra le righe dello stereotipo io vedo un fattore nuovo, che è l'indignazione, assente sessant'anni fa, per le bugie, per la volontà di capire che troppo spesso è frustrata. Vedo la paura, comprensibile. Ma soprattutto un'infinita dignità unita alla voglia di rialzarsi.
Indignazione, paura, dignità e volontà: chissà come si tradurrà tutto questo. Credo in capolavori, come è sempre stato.
In attesa di poterli leggere, continuo a scorrere le notizie su Fukushima, tremando alla prospettiva che, oltre alle vittime che già ci sono state, altri sacrifici umani verranno richiesti a coloro che, come si è prospettato, dovranno occuparsi della "cementificazione" dell'impianto. So che se sarà necessario ci saranno eroi che lo faranno. Anche a loro va il mio pensiero.
Infine, un piccolo aneddoto: mercoledì notte bianca a Torino, la mia città. Grande sventolio di bandiere italiane (era davvero bello...sono patriottica assai), ma tra le tante due avevano nel nostro bianco un sole al centro, in omaggio e solidarietà al Giappone. E nel pomeriggio il mio bizzarro padre, accanto alla bandiera italiana sul suo balcone ha esposto anche una bandiera giapponese. Chapeau gli dissi.

Sono fiduciosa, lo ripeto, in un grande paese che tanto mi ha dato
« Ultima modifica: Marzo 19, 2011, 23:16:42 pm da stich77 »

Offline Faeris

  • Full Member
  • Hero Member
  • ******
  • Post: 591
  • utonta
    • Mostra profilo
Re: Terremoto e tsunami in Giappone
« Risposta #37 il: Giugno 30, 2011, 14:34:56 pm »
Riprendo il thread perché la vicenda della centrale di Fukushima-Daiichi ha generato un catena di eventi che non credevo potesse più accadere nel terzo millennio: la Germania che abbandona il nucleare e punta sulle rinnovabili, il quorum raggiunto sul referendum da noi (erano 15 anni che un referendum non raggiungeva il 50%+1 dei voti). Persino in Giappone dove, come è noto, la stampa non ha mai toni di denuncia, la gente comincia a protestare. Anche perché le vittime sono arrivate a oltre 23000, più 8000 ancora ufficialmente dispersi.

Il Giappone dipende fortemente dal nucleare (dopo la Francia ha il maggior numero di centrali nucleari funzionanti), però io spero che il governo smetta l'ambiguità che ha mantenuto finora riguardo all'incidente a Fukushima-Daiichi e assuma una posizione forte, perché non possono permettersi, a mio parere, di ipotecare la salute degli abitanti dopo un disastro tale.
"Maybe I fall in love too easily... But that's the only way I've ever loved women."


Beccate! >:]

Offline jaycee

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 346
    • Mostra profilo
Re: Terremoto e tsunami in Giappone
« Risposta #38 il: Giugno 30, 2011, 16:52:06 pm »
secondo me i giapponesi, così come molti altri stati, non possono permettersi di chiudere le centrali nucleari. La produzione di energia di una centrale nucleare non è ottenibile da quasi nessuna energia rinnovabile(possiamo dire che le biomasse e la combustione di scarti possono in qualche modo competere, ma fino ad un certo punto) insomma, quante fonti di energia possono permettersi un Gwh per reattore...e una centrale elettrica di reattori ne ha 4 XD
sono riuscito a leggere molti manga yuri in streaming da qui http://www.mangafox.com/


Offline Faeris

  • Full Member
  • Hero Member
  • ******
  • Post: 591
  • utonta
    • Mostra profilo
Re: Terremoto e tsunami in Giappone
« Risposta #39 il: Giugno 30, 2011, 19:52:43 pm »
Non sarei così categorica, lo dico sinceramente. Se non altro non continuerei a puntare tutto sul nucleare come fanno adesso... Ci sono tanti modi di fare un passaggio energetico.
"Maybe I fall in love too easily... But that's the only way I've ever loved women."


Beccate! >:]

Offline Alyssa

  • Full Member
  • Member
  • ******
  • Post: 161
    • Mostra profilo
Re: Terremoto e tsunami in Giappone
« Risposta #40 il: Giugno 30, 2011, 21:49:45 pm »

Non sarei così categorica, lo dico sinceramente. Se non altro non continuerei a puntare tutto sul nucleare come fanno adesso... Ci sono tanti modi di fare un passaggio energetico.



E triste però che questi cambi di rotta arrivino generalmente dopo una tragedia, o che comunque l'evento scatenate sia quasi sempre qualcosa di irrevocabile e irrimediabile....
Sono stufa di esserer Watson, voglio diventare Holmes!!!!

Anch'io voglio qualcuno che mi regali un palloncino!!!!!