• Ottobre 01, 2020, 01:23:13 am

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Autore Topic: Lucky Star  (Letto 960 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Haruka

  • Yuri vibes metal detector! òo
  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 3960
  • THIS is the Freedom to be YURIself!
    • Mostra profilo
    • ShoujoaItalia
Lucky Star
« il: Luglio 02, 2007, 19:33:22 pm »
Come avevo accennato in un altro thread, ecco qui il rambling dal blog, su Lucky Star.

A very Lucky (Star) Day

So che non ci sono parole per farmi perdonare per il modo in cui sto trascurando SAIt, in questi giorni. Gli esami universitari della sessione estiva sono massacranti, gomen, prometto che non appena riuscirò a trovare il tempo necessario, riprenderò i consueti aggiornamenti delle serie.

Nel frattempo, mi permetto questo rambling su un anime scoperto per purissimo caso, e giuro che per una volta sto dicendo la verità, e che eppure ha conquistato il mio cuore. Chi bazzica un po' per i canali yuri della rete, soprattutto inglesi, avrà già capito che mi sto riferendo a Lucky Star, anime assolutamente esilarante che se proprio non riesce a rendere il 2007 un grande anno, contribuisce di brutto a salvarlo dalla classifica degli "anni da dimenticare". Il che di per sé non è poco.

La prima volta che ho visto la sigla di LS ho avvertito il profondissimo impulso di - in ordine temporale - sospirare, cestinare l'ennesima schifezza lolicon, e riprovare da un'altra parte. Fortunatamente, per una volta, mi sono forzata ad andare un po' oltre le apparenze (i personaggi in questione sono disegnati per sembrare delle dodicenni al massimo, e spacciate per diciassettenni), il tempo esatto di imbattermi nella "battaglia" di Kona-chan con il suo cornetto alla crema: ed è stato amore a prima vista. Se a questo si aggiunge che, a parte la sigla vagamente allusiva, per il resto di sensuale e perverso, in Lucky Star, c'è solo il sorriso di Kona-chan, si capisce bene che il gioco è fatto. Insomma, non siamo davanti ad un altro Manabi Straight!

Lucky Star è, a tutti gli effetti, forse il più degno erede di Azumanga Daioh: un quartetto di protagoniste leggermente stereotipate, scenette autoconclusive il cui unico scopo è strappare una risata, abbondanza di disegni superdeformed, ambiente scolastico tipico del Giappone e una serie costante di riferimenti a tutti gli anime possibili ed immaginabili. Per una come me, una manna per gli occhi :) Ma come ho già accennato poco sopra, quello che lo rende davvero speciale è la presenza di Kona-chan: il suo modo di pensare che ricorda a tratti il vecchio Happosai, la sua passione sconfinata per il cosplay e per le action figures, la sua pesantissima addiction da rpg e sims, la sua predilezione per anime e manga yuri, tutto ciò la rende più unica che rara. Fa di lei l'unica, vera, inimitabile "Densetsu no Shoujo!" Uno di quei personaggi destinati a fare la storia degli anime, imho.

Kona-cha: Densetsu no Shoujo!

Ma se anche Kona-chan non dovesse bastare, è quanto meno opportuno aggiungere - al suo fianco - il trio composto dalla storditissima "Osaka-Like" Tsukasa, dall'irresistibile gemella in puro stile "Tomboy" Kagami e dalla dolcissima, quanto intelligente Miyuki. Ma non da meno sono l'insegnante Nanako e Yui, la cugina poliziotto di Konata. Al tutto, si accodano Minoru e Yukari-Sesei Akira, matadori del Lucky Channel, stupendo spazio post serie che vede i due protagonisti di continui dibattiti sulle vite e sul lavoro delle "ragazze" della serie, quasi fossero delle attrici vere e proprie.

A livello yuri, c'è poco o niente, se non che i continui battibecchi fra Konata e Kagami hanno aizzato il popolo degli otaku che hanno iniziato a vedere fra le due un rapporto in subtext talmente labile, forse, da non esistere affatto. Complici, in questo caso, il carattere composto e perfettino di Kagami, spesso vero e proprio maschiaccio della situazione (e che in cravatta sta da dio :P), e il fare dispettoso di Kona-chan che gode da morire nel mettere in imbarazzo l'altra. Personalmente, a me piace così: un'amicizia particolare che profuma di qualcosa di più. Ma anche no.

Il Trio delle Meraviglie!

Nonostante tutto, torno a ribadire il mio totale apprezzamento per la serie e a consigliarla a tutti quelli che, dopo una dura giornata, decidono di guardarsi un episodio anime per il semplice gusto di rilassarsi.

Haruka


« Ultima modifica: Luglio 02, 2007, 22:22:08 pm da Haruka »
"Se metti un muro dentro il tuo cuore, gli spiriti malvagi useranno quel muro per crearsi un nido..."
"Anything that's worth having, is sure enough worth fighting for." - C. Cole


There are no comments for this topic. Do you want to be the first?